Cronaca

Travolto e ucciso in bici sull’Appia: il pirata della strada si è consegnato ai Carabinieri

Tragedia nella mattinata oggi, venerdì 13 ottobre, sulla Statale Appia all’altezza del comune di Rotondi: si è consegnato ai carabinieri il pirata della strada che ha travolto e ucciso Issouf, il giovane in sella ad una bici.

Travolto e ucciso in bici sull’Appia: pirata della strada consegnato ai Carabinieri

Il pirata della strada che ha travolto mortalmente il povero Issouf, il ragazzo del Burkina Faso ospite di una struttura lungo l’Appia, intorno alle 5:40 di questa mattina venerdì 13 ottobre. “Non mi ero reso conto dell’accaduto, appena ho appreso la notizia mi sono presentato spontaneamento al comando provinciale di Montesarchio”, ha dichiarato agli inquirenti.

Rotondi, ragazzo in bici investito e ucciso da un’auto pirata

Secondo una prime ricostruzione di quanto avvenuto il giovane, mentre si trovava in sella ad una bici, sarebbe stato travolto da un’auto. Come riferiscono alcuni testimoni dopo l’impatto si è rialzato, ma mentre si trovava al centro della carreggiata è stato investito da una seconda autovettura che si dirigeva verso Arpaia.

Nonostante i soccorsi per il giovane non c’è stato niente da fare. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri che hanno dato il via ad un’indagine per far luce su quanto avvenuto a Campizze di Rotondi, in provincia di Avellino. Il ragazzo deceduto era originario del Burkina Faso e come altri migranti era ospite presso un centro di accoglienza lungo la Statale Appia.

L’indagine

Come riporta Il Mattino sul luogo dell’incidente sono stati rinvenuti uno specchietto ed altri pezzi dell’auto. Questi elementi, molto probabilmente, consentiranno ai carabinieri di identificare il pirata della strada. Resta da verificare la versione fornita dai testimoni dell’incidente.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio