Curiosità

Santo del giorno 2 gennaio. Oggi si celebra San Basilio Magno

Santo del giorno 2 gennaio, oggi si celebra San Basilio Magno, il Grande; in greco: Βασίλειος ὁ Μέγας, Basíleios ho Mégas; in latino Basilius Magnus (Cesarea in Cappadocia, 329 – Cesarea in Cappadocia, 1º gennaio 379), è stato un vescovo e teologo greco antico

Santo del giorno 2 gennaio. Oggi si celebra San Basilio Magno

Santo del giorno 2 gennaio. San Basilio Magno, venerato dalle Chiese cristiane, porta anche i titoli di confessore e Dottore della Chiesa.

È considerato il primo dei Padri cappadoci. Figlio di un ricco retore e avvocato, suo nonno morì martire nella persecuzione di Diocleziano, fu discepolo di Gregorio Taumaturgo del Ponto.

Sua nonna Macrina, la madre Emmelia, i fratelli Gregorio (vescovo di Nissa) e Pietro (vescovo di Sebaste) e la sorella primogenita, Macrina, sono pure venerati dalla Chiesa cattolica come santi. Fu molto amico di Gregorio Nazianzeno, venerato come santo e commemorato nello stesso giorno, il 2 gennaio. Ha scritto la regola che ancora oggi ispira la vita dei Monaci basiliani.

Ancora fanciullo venne mandato a Neocesarea sul Ponto dalla nonna Macrina che gli impartì un’educazione basata sui principi cristiani. Al riguardo Basilio affermerà:

Ebbe come primo maestro suo padre, poi studiò presso la scuola dei grammatici nella natìa Cesarea. Continuò gli studi a Costantinopoli e poi ad Atene, la capitale culturale del mondo ellenico; qui fu allievo del sofista pagano Imerio e conobbe Gregorio Nazianzeno.

Fece ritorno in patria nel 356, dopo un breve periodo come insegnante di retorica, su esortazione della sorella si ritirò a vita ascetica, dopo essere stato battezzato. Fece visita a molti anacoreti dell’Egitto, della Siria, della Palestina e della Mesopotamia per comprendere meglio il loro stile di vita.

Ritornato in patria si ritirò sulle rive del fiume Iris vicino a Annosi nel Ponto, dove redasse la Grande Regola (Fusius Tractatae) e la Piccola Regola (Brevis Tractatae), come orientamento per la vita dei monaci che da lui presero il nome di monaci basiliani.

Intorno al 360 il vescovo Eusebio chiamò Basilio e gli conferì l’ordine del presbiterato. Nel 363 il santo ebbe l’apparizione della Madonna, che gli promise la sua protezione sul suo operato. Dieci anni dopo, nel 370, dopo la morte di Eusebio, venne eletto vescovo di Cesarea in Cappadocia, metropolita ed esarca dell’intera regione del Ponto.

Combatté molto contro le dottrine ariane che, con l’appoggio dell’imperatore Valente, stavano prendendo piede nella Chiesa. Lo stesso imperatore tentò a più riprese di piegare Basilio a queste dottrine considerate dalle Chiese cristiane conciliari eretiche, ma non lo contrastò mai direttamente, limitandosi a dividere in due diocesi la Cappadocia per sottrargli potere. Basilio difese l’ortodossia delle Chiese cristiane conciliari anche contro i Macedoniani e l’imperatore Giuliano.

Basilio fece costruire una cittadella della carità con locande, ospizi, ospedale e lebbrosario, chiamata Basiliade: questa fu la sua più grande opera, che gli valse il nome di Magno.

Dopo l’uccisione dell’imperatore Valente da parte dei Goti nel 378, Teodosio I elevò il Cristianesimo a religione di Stato dell’Impero romano, ossia l’unica alla quale venisse riconosciuto diritto di culto pubblico, relegando il paganesimo e il giudaismo a religioni private. Sulla sede episcopale di Costantinopoli, con l’appoggio di Basilio, fu insediato Gregorio Nazianzeno. Di lì a breve, provato dalle austerità, dalle malattie e sfinito dalle preoccupazioni, morì il 1º gennaio 379.

 

Altri santi e celebrazioni del 2 gennaio

– Santi Basilio Magno e Gregorio Nazianzeno
Vescovi e dottori della Chiesa

– Sant’ Adalardo di Corbie
Abate

– Sant’ Airaldo di Saint-Jean-de-Maurienne
Monaco e vescovo

– Santi Argeo, Narciso e Marcellino
Martiri

– San Blidulfo (Bladulfo)
Monaco a Bobbio

– San Giovanni il Buono
Vescovo di Milano

– Beato Guglielmo Repin
Sacerdote e martire

– San Mainchin
Vescovo di Limerick

– Beato Marcolino Amanni da Forlì
Domenicano

– Beata Maria Anna Sureau Blondin
Fondatrice

– San Silvestro di Troina
Abate

– Beata Stefana Quinzani
Domenicana

– San Telesforo
Papa e martire

– San Teodoro di Marsiglia
Vescovo

– San Vincenziano
Eremita

Articoli correlati

Back to top button