Cronaca

Omicidio Pelosi, la Procura chiede ai Ris l’esito degli esami nell’abitazione di Ottavio

Il sequestro dell'immobile di proprietà dell'indagato si è reso necessario per consentire ai Ris di Roma di effettuare accurate ed irripetibili indagini

Omicidio Pelosi: la Procura ha inoltrato un sollecito ai Ris di Roma affinché provvedano a depositare la relazione sugli accertamenti compiuti nell’abitazione di Ottavio, il 62enne di Serino, indagato per l’omicidio di Giovanni Pelosi.

Omicidio Pelosi: sollecito ai Ris di Roma

Come riporta – Il Mattino – l’abitazione dell’uomo è tuttora sotto sequestro, dopo il rigetto di un’istanza di dissequestro da parte del pubblico ministero Cecilia Annecchini. L’indagato al momento vive in albergo in attesa di poter rientrare nella sua abitazione.

Il sequestro dell’immobile di proprietà dell’indagato si è reso necessario per consentire ai Ris di Roma di effettuare accurate ed irripetibili indagini. E proprio al fine di rendere più celeri gli accertamenti, in modo da consentire a Ottavio Pelosi di rientrare nella propria abitazione, il pubblico ministero ha provveduto a sollecitare i Ris, affinchè provvedano ad ultimare i rilievi necessari.

Il caso

Pelosi fu rinvenuto in strada privo di coscienza il 3 maggio scorso e trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale Moscati dove, circa un’ora dopo, morì. A dare l’allarme, alcuni passanti, che videro l’uomo riverso al suolo. Il corpo del 48enne, residente alla frazione Ferrari, presentava una ferita alla testa.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button