Cronaca

Incendio casetta, guai per un altro minorenne

AVELLINO. Da venerdì scorso proseguono incessantemente le indagini sull’incendio della casetta di vetro di Piazza Kennedy, scattata una seconda denuncia a carico di un minorenne.

Dopo aver individuato e denunciato l’esecutore materiale del gesto, le indagini dei vigili urbani, con le testimonianze raccolte, hanno portato alla denuncia di un secondo ragazzo. Anche lui 14enne ma proveniente dalla provincia di Avellino.

Durante il raid incendiario è rimasto ferito il senza tetto di origini ucraine Oleg, è così che una bravata ha messo a rischio la vita di un uomo. Pare che di bravata si tratti, visto che secondo gli inquirenti, nell’azione dei ragazzini non ci sarebbe una matrice razzista, politica o ideologica.

Il 14enne che ha dato il via all’incendio rischia i servizi sociali, a suo carico l’accusa di incendio doloso e lesioni a seguito di incendio doloso. Non è ancora chiara la posizione del secondo ragazzino che, secondo la ricostruzione dei fatti, avrebbe cercato di coprire l’amico. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino sarebbero circa otto i ragazzi coinvolte nella vicenda, tra cui anche delle ragazzine. Avrebbero tutti dai 14 ai 16 anni, tra di loro ci sarebbe anche un 13enne.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button