Cronaca

Maltrattamenti e abusi in asilo a Solofra, le maestre: “Estranee alle accuse”

Maltrattamenti e abusi sessuali sui bimbi dell’asilo a Solofra. Le maestre hanno respinto gli addebiti e si sono dichiarate entrambe molto provate per le accuse ricevute.

Maltrattamenti e abusi in asilo a Solofra

Hanno respinto gli addebiti e si sono dichiarate entrambe molto provate per le accuse ricevute dichiarandosi pronte a rendere un nuovo interrogatorio non appena la procura di Avellino metterà a disposizione dei propri legali tutte le carte. Le due insegnanti sono finite nell’inchiesta su presunte violenze verificatesi nella scuola materna di Fratta a Solofra.

Sono indagate assieme ad una collega, Maria Laura Lieto e al maestro Gerardo De Piano, a cui carico c’è anche l’accusa di presunti abusi sessuali su un ragazzino disabile. Le due salernitane sono state sottoposte ad interrogatori di garanzia a distanza e in differita per le due maestre salernitane. Vincenza Palazzo, di Cava de’ Tirreni, si è recata con il suo legale di fiducia (l’avvocato Giuseppe Fedele) dal gip di Nocera per essere sentita per rogatoria. La sua collega Maria Rosaria Guerra, è stata invece semita ad Avellino. A proposito della Guerra, nelle scorse ore, proprio il giudice di Avellino ha fatto una rettifica alla propria ordinanza dopo che c’è stato un problema di omonimia. La Guerra indagata, difatti, il cui nome è Maria Rosaria, staccato, è originaria di Salerno ed è persona diversa dalla Guerra (Mariarosaria, attaccato) nata a Pellezzano e residente a Salerno la quale, non rientra nell’inchiesta ma è anche lei una maestra.

Articoli correlati

Back to top button