Cronaca

Lutto cittadino a Santa Lucia di Serino per Francesco: “Vola via un angelo”

Lo ha annunciato il sindaco Ottaviano Vistocco

Lutto cittadino a Santa Lucia di Serino per Francesco Rodia, il 24enne morto due giorni fa a causa di un malore: “Vola via un angelo”. Secondo quanto riportato dal Mattino, ad annunciarlo è stato il sindaco Ottaviano Vistocco.

Santa Lucia di Serino, Francesco muore a 24 anni: è lutto cittadino

Proclamato il lutto cittadino per il giorno dei funerali di Francesco Rodia, il 24enne morto due giorni fa in seguito ad un malore improvviso. Lo ha annunciato il sindaco Ottaviano Vistocco che ha preparato gli atti.

Si attende la data delle esequie, dopo il via dalla Procura per la restituzione della salva del giovane ai familiari.

L’autopsia

Nelle prossime ore verrà effettuata l’autopsia per chiarire le cause che hanno portato al decesso ma sembra non esserci dubbi: Francesco è morto per cause naturali. Infarto o aneurisma sono le ipotesi principali. Si è in attesa dell’ultimo saluto al giovane.

Chi era Francesco Rodia

Il ragazzo di 24 anni era presidente dell’Azione Cattolica del paese, e proprio l’associazione ha organizzato ieri sera una veglia per pregare. La comunità è ancora sotto shock per la notizia.

I messaggi di dolore

“È volato via un angelo”, dicono in coro amici e conoscenti. Si moltiplicano i messaggi di cordoglio sui social per il 24enne.

“L’università non sarà più la stessa senza di Te, Tu, Cucciolo d’uomo sempre con il sorriso, le chiacchiere tra i banchi, le passeggiate nel parco dell’università, qualche uscita a Salerno, le macchinette del caffè ( sapevi a memoria cosa volevo), le ansie condivise per gli esami, i lavori di gruppo, le gioie post esami, Mengoni… L’università non sarà più la stessa… Non doveva andare così, non é giusto. Ti ringrazio per aver fatto parte della mia vita, ti porterò sempre con me… Ovunque sarò, ti aspetterò… {Non so dove vanno le persone quando scompaiono, ma so dove restano…}. Piccolo Angelo, voglio pensarti felice che giochi con i bambini del Paradiso, perché so che tu sei il migliore Educatore che ci sia li sopra”, ha scritto una ragazza.

Il commovente messaggio del sindaco

Commovente il messaggio del sindaco Vistocco. Il primo cittadino si stringe al dolore della famiglia: “La scomparsa prematura di Francesco Rodia ha sconvolto la comunità. Un forte senso di incredulità e profonda tristezza pervadono in ognuno di noi che abbiamo avuto l’onore e la grazia di Dio di poter condividere momenti con Francesco, un figlio e un padre della comunità di Santa Lucia, figlio in quanto giovane di questa terra e padre in quanto il suo splendido e grande cuore lo ha reso educatore a sostegno dei tanti piccoli della nostra comunità. Si è sempre reso disponibile e servitore di tutti con senso di umiltà, generosità e vero spirito cristiano. Il mio ruolo istituzionale di sindaco, ma in particolare il mio essere uomo e padre, determinano in me sentimenti di scoraggiamento e delusione. Il mio essere credente e umile servo di Cristo mi hanno spinto a chiedere conforto al nostro San Giuseppe Moscati”.

La dinamica

“La vita di Francesco è stata tutta una testimonianza di generosità rivolta agli altri – afferma don Luca Monti parroco di Santa Lucia di Serino – Faceva un servizio bellissimo a livello diocesano. Aveva una grande responsabilità e con le sue azioni entusiasmava tanto”. Il dramma si è consumato martedì mattina. Francesco ha avvertito un malore in casa e si è accasciato. La madre ha subito allertato i soccorsi. I sanitari del 118 hanno effettuato le manovre di rianimazione. Poi la corsa contro il tempo verso l’ospedale di Avellino ma per lui non c’è stato nulla da fare.

Articoli correlati

Back to top button