Cronaca

Incidente stradale a Montemarano: c’è il primo indagato

È indagato per omicidio stradale il conducente di una delle vetture che ha causato il tragico incidente a Montemarano, nel quale hanno perso la vita Carmine Molisse e Antonio De Feo.

Incidente stradale a Montemarano: c’è un indagato

Alla guida delle auto che sono finite su quelle ferme, una Fiesta e una Fiat Grande Punto, c’erano due avellinesi, che sono stati sottoposti ai test di alcol e droga, che hanno dato esito negativo.

I mezzi sono stati sequestrati, mentre oggi verrà conferito l’incarico al medico legale per eseguire l’autopsia sul corpo delle due vittime. Ma, comunque, da un primo esame esterno, risulta che l’impatto tra le vetture e i due uomini sarebbe stato talmente violento da provocare la morte.

La tragedia

L’incidente si è verificato ieri mattina a Montemarano, dove per cause ancora in fase di accertamento, 4 auto si sono scontrate.



I soccorsi

Nulla da fare per Carmine Molisse, 52 anni, e Antonio De Feo 64 anni(entrambi di Serino, che si erano fermati per soccorrere un automobilista in panne), investiti e sbalzati giù dal ponte. Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Montella, anche per stabilire l’esatta dinamica del sinistro.

L’inchiesta

La Procura di Avellino ha deciso di aprire un’inchiesta sulla tragedia avvenuta questa mattina, lungo l’Ofantina, poco prima dello svincolo di Montemarano, in cui hanno perso la vita Carmine Molisse, 52enne dipendente del Comune di Serino, e Antonio De Feo, 64enne, titolare di una macelleria a San Michele di Serino.

Le dinamiche

I due erano diretti verso i boschi del monte Terminio, quando si sono fermati per soccorrere un’auto rimasta in panne. Pochi istanti e sono stati travolti e sbalzati giù dal viadotto da un’altra auto che procedeva nella stessa direzione.

Ricostruzione affidata ad un drone

La dinamica dell’incidente mortale sull’Ofantina è ancora tutta da accertare. La Procura di Avellino ha fatto scattare le indagini per chiarire ogni aspetto della triste vicenda che si è verificata al chilometro 327 della Statale.
Si procede per omicidio stradale.

I rilievi sul posto sono stati eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Montella, agli ordini del maggiore Rocco De Paola. Raccolte anche una serie di informazioni e le dichiarazioni delle altre persone coinvolte nel sinistro costato la vita a Carmine Molisse e Antonio De Feo.

Per oggi il magistrato Teresa Venezia dovrebbe disporre l’autopsia. Ieri è stato eseguito l’esame esterno dei corpi dal medico legale, Fabio Policino.

Le vittime sono state scaraventate giù dal viadotto da una delle due vetture che sopraggiungeva. Ma qui la ricostruzione è ancora da definire. È stato richiesto l’intervento sul posto dell’esperto Alessandro Lima, che ha utilizzato un drone per avere un quadro più chiaro dall’alto.

 

Articoli correlati

Back to top button