Cronaca

Emorragia di studenti al Mancini, i primi nullaosta

AVELLINO. A un mese dal sequestro dell’Istituto di via De Conciliis, non si intravede nessuna certezza sul futuro del Liceo Mancini. Al momento gli studenti rimasti senza scuola stanno frequentando le lezioni negli istituti del campus di via Morelli e Silvati, con entrata alle 13.30 e e uscita alle 17.40.

«Purtroppo ci sono ragazzi che vengono da fuori che non riescono a sostenere questo percorso didattico pomeridiano. – afferma la dirigente scolastica Nicolina Agnes – Gli orari sono troppo faticosi e, soprattutto, non c’è ancora la garanzia di un termine
preciso a questa situazione d’emergenza».

Intanto continuano ad arrivare istanze per cambiare istituto, al momento sarebbero circa 80 i nullaosta presentati dai genitori.«Speriamo di avere qualche risposta in più nel prossimo incontro in Prefettura, – continua Agnes – anche noi stiamo cercando di studiare qualche soluzione alternativa nell’organizzazione».  L’appuntamento citato dalla dirigente è previsto per il 5 dicembre, data in cui la Provincia dovrebbe definire una data approssimativa per mettere a disposizione degli studenti del Mancini alcune aule per svolgere le lezioni di mattina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button