Coronavirus a Cervinara: possibile nuovo caso, il sindaco: “Restate a casa”

coronavirus-irpinia-negativo-tampone-cervinara

Possibile nuovo caso di contagio da Coronavirus a Cervinara. A comunicarlo è il sindaco, in una nota dove invita a restare calmi e a rispettare le regole

Possibile nuovo caso di contagio da Coronavirus a Cervinara, provincia di Avellino. A comunicarlo è il sindaco, Filuccio Tangredi, in una nota alla popolazione dove invita a restare calmi e a rispettare le regole.

Coronavirus: possibile nuovo caso a Cervinara

Dopo i primi 2 casi positivi al Coronavirus registrati a Cervinara, il sindaco Filuccio Tangredi ha comunicato alla popolazione un possibile nuovo caso di Covid-19. Nella nota invita i suoi concittadini a rispettare le regole e a restare a casa e sopratutto di non lasciarsi prendere dal panico e mantenere la calma.

La nota del sindaco

“Cari concittadini anche la nostra Comunità vive una situazione difficile, a seguito dei due casi di positività riscontrati, c’eravamo per un attimo illusi di uscire indenni da questa pandemia, ma si sapeva che l’epidemia sarebbe arrivata anche nel centro sud d’Italia infatti l’aumento dei casi è costante anche se per fortuna al momento contenuto.

Probabilmente si registrerà un altro caso nelle prossime ore, di un altro nostro concittadino sottoposto a tampone presso il Moscati di Avellino.(Probabile stesso contatto avvenuto fuori paese).

Tuttavia questo non ci deve spaventare, questa mattina valuteremo tutti i rapporti del secondo caso per assicurarci che tutti coloro che hanno avuto contatti osservino quarantena.

Infatti solo con questa forma di isolamento, si può scongiurare il contagio.

La positività la si dimostra nei casi in cui il paziente è costretto a recarsi in ospedale per l’aggravarsi delle sue condizioni, viceversa chissà quante persone sono state attaccate dal virus in forma lieve, tale che non se ne sono manco accorti non avvertendo alcun sintomo.

Quindi non facciamoci prendere dal panico, o dallo scoraggiamento piuttosto osserviamo la regola di stare in casa, e magari fornire notizie utili sui contatti dei contagiati.

L’infezione non la si ferma alzando steccati ma, con la collaborazione di tutti, anche nel segnalare e anche se del caso redarguire i cittadini che non osservano le regole.

Ai due contagiati acclarati, e alle loro famiglie va tutta la mia stima e la mia vicinanza e, quella dell’intera Comunita’ di Cervinara augurando loro un pronto ritorno a casa.

Nel pomeriggio inizierà la distribuzione delle mascherine donate dall’azienda Mataluni di Montesarchio, e dall’azienda Cerulo di Cervinara a cui va’ il ringraziamento mio e di tutta Cervinara.

Concludo dicendo che la nostra è tradizionalmente una comunità forte che nel corso degli anni ha dovuto affrontare numerose vicissitudini e le ha sempre superate con grande forza di volontà e laboriosità, anche questa volta riusciremo a dare il meglio di noi, evitando i contatti ed attuando tutti quarantena fiduciaria fino al 3 Aprile 2020.

“ANDRA’ TUTTO BENE”

Il Sindaco

TAG