Cronaca

Centro di accoglienza di Avellino, ancora un nulla di fatto per lo Sprar

AVELLINO. Tra tre giorni scade il termine per aderire al progetto Sprar (Sistema protezione richiedenti asilo e rifugiati), ma dal Comune non arrivano notizie certe.

L’assessore alle Politiche sociali: «Noi diamo l’indirizzo politico, la dirigenza deve rispettarlo»

L’assessore alle Politiche sociali, Teresa Mele, si scaglia contro i dirigenti dello Sprar: «La giunta ha rispettato la volontà del consiglio comunale deliberando l’adesione del Comune al progetto Sprar, primo passaggio necessario a mettere in moto tutta la macchina amministrativa per l’espletamento della pratica. Come assessore – sottolinea – sono amareggiata perché non si è dato seguito ad una delibera di giunta che andava messa in pratica. Noi diamo l’indirizzo politico, la dirigenza deve rispettarlo mettendo in essere tutta l’attività di sua competenza».

«Scriverò al segretario generale per chiedere chiarimenti e accorgimenti del caso. Quanto accaduto è allucinante – conclude – perché il messaggio sbagliato che passa all’esterno è che noi amministratori non vogliamo realizzare attività a tutela dei migranti e di tutta la popolazione, ma non è così».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button