Cronaca

Ariano Irpino, tre agenti del carcere aggrediti durante la perquisizione

Aggressione al carcere di Ariano Irpino. Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza nei confronti del Personale della Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Avellino, verificatosi ieri sera come riporta AvellinoToday.

Aggressione al carcere di Ariano Irpino

Gli agenti, durante i controlli di routine, hanno trovato un detenuto al telefono. Nel tentativo di sottrargli il telefono cellulare, gli agenti sono stati aggrediti. Necessario il trasporto al pronto soccorso, per le ferite riportate nell’aggressione.  

La nota

Il Dirigente Nazionale Maurizio Russo e il segretario locale Di Giacomo Alfonso, del sindacato OSAPP, hanno fortemente denunciato l’accaduto: “Ormai il carcere di Avellino è totalmente fuori controllo.  Da porre al centro della questione è in primis la sicurezza degli agenti della Polizia Penitenziaria. La loro attività è dura, difficile, stressante, sono soli ed abbandonati. E inverosimile ciò che sta accadendo ad Avellino; nessuno prende provvedimenti, le Istituzioni totalmente assenti, ogni episodio di violenza ed aggressione viene subito dimenticato, aspettando che ci sia il prossimo.

Ora diciamo basta, i nostri agenti devono essere tutelati, dobbiamo garantire la sicurezza negli istituti e dare serenità a coloro che lavorano nelle sezioni a stretto contatto con i detenuti. Faremo di tutto per garantirla e per porre un freno a questa situazione divenuta insostenibile. La nostra presenza sul territorio è costante ma non è bastata, quindi ora bisogna intervenire urgentemente, sia presso l ‘Amministrazione Penitenziaria che al tavolo governativo, per un imminente incremento di organico, per migliorare le condizioni lavorative degli agenti con nuove attrezzature e strumentazioni all’avanguardia, al fine di garantire la sicurezza”. 

 

Articoli correlati

Back to top button