Cronaca

Violenza in famiglia ad Avellino: colpisce la sorella con una testata al culmine di una lite

Ad allertare le Forze dell'Ordine è stata la giovane stessa una volta ripreso conoscenza. L'uomo è stato denunciato per lesioni

Violenza in famiglia ad Avellino dove un uomo di 30anni ha colpito la sorella con una testata al culmine di una lite nel giorno di Santo Stefano. L’episodio è accaduto in una abitazione in via Tagliamento. La vittima, una giovane di 24 anni, è stata portata all’ospedale Moscati per le ferite riportate, giudicate non gravi. La prognosi è di 10 giorni.

Avellino: colpisce violentemente la sorella con una testata, denunciato

Ad allertare le Forze dell’Ordine, come riporta Il Mattino, è stata proprio la ragazza raccontando le violenze subite dal fratello. Nel giro di pochi minuti una squadra della Sezione Volanti è intervenuta sul posto. Quando gli agenti sono entrati nell’abitazione si sono subito resi conto della situazione. Il 30enne era in preda ai fumi dell’alcol. Secondo quanto è stato accertato, il 30enne sarebbe arrivato a casa completamente ubriaco. Ha avuto un alterco con la sorella per futili motivi. In poco tempo la discussione è degenerata. Dalle parole è passato all’aggressione fisica. Poi la testata alla sorella. Dopo il violento colpo, la ragazza si è accasciata a terra perdendo conoscenza. Poco dopo si è ripresa ed ha lanciato l’allarme. Gli agenti quando sono intervenuti, hanno cercato di calmare l’uomo.

Dopo averlo riportato alla calma, l’aggressore è stato condotto presso gli uffici di via Palatucci per i successivi controlli. Il 30enne ha quindi rimediato una denuncia. Dovrà rispondere del reato di lesioni. Informata, intanto, l’autorità giudiziaria. È scattato il protocollo previsto dal Codice Rosso al fine di tutelare la vittima delle violenze. Nei confronti del giovane potrebbero essere adottati ulteriori provvedimenti.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button