Riciclaggio di denaro e truffa, in manette un altro membro della banda

Joint-Delivery-Avellino

Riciclaggio di denaro e truffa ai danni di una donna disabile, preso il terzo membro della banda. Si indaga per scoprire altri eventuali complici

Riciclaggio di denaro, truffa e ricettazione, questa mattina gli agenti della Questura, insieme ai colleghi della Guardia di Finanza di Avellino, hanno arrestato un’altro membro della banda che aveva sottratto una serie di buoni fruttiferi postali ad una donna avellinese dichiarata incapace dal Tribunale e sottoposta ad amministrazione di sostegno.

Riciclaggio di denaro e truffa, preso un altro componente della banda sgominata agli inizi di febbraio

Gli altri due complici dell’uomo arrestato oggi, già in manette dal 6 febbraio, avevano cercato di incassare i buoni fruttiferi della vittima esibendo una documentazione d’identità falsa.

Dei buoni, 4 erano stati rimborsati (per un totale di euro 208.000 circa), mentre 3 venivano bloccati al tentativo di incasso (euro 187.000 circa).

Il secono filone di infìdagini

L’uomo arrestato oggi, dopo aver incassato ulteriori buoni fruttiferi, aveva compiuto una serie di operazioni mirate ad occultare l’illecita provenienza del denaro utilizzando una società con sede a Milano.

Parte del denaro, pari a circa € 160.000,00, era stato ulteriormente girato, attraverso operazioni di bonifico bancario, sui conti correnti di una società bulgara e altra parte in favore di altra società milanese.

Sono ancora in corso ulteriori approfondimenti per riscontrare eventuali responsabilità a carico di altri soggetti coinvolti nell’inchiesta.

TAG