Cronaca

Omicidio Aldo Gioia, oggi inizia il processo per i due fidanzatini killer

Inizia oggi, mercoledì 27 ottobre, il processo nei riguardi di Elena Gioia e Giovanni Limata, accusati dell’omicidio di Aldo Gioia

Inizia oggi, mercoledì 27 ottobre, il processo nei riguardi di Elena Gioia e Giovanni Limata, accusati dell’omicidio del padre della ragazza: Aldo Gioia. Per la 18enne, l’avvocato aveva chiesto di utilizzare  le procedure per i minori ma la richiesta è stata respinta. Elena Gioia di Avellino e Giovanni Limata di Cervinara sono accusati di aver assassinato a colpi di coltello Aldo Gioia, mentre il geometra stava dormendo sul divano in casa sua. Alla fine, saranno sette le coltellate e 14 le lesioni complessive.

Omicidio Aldo Gioia, inizia il processo per i due fidanzatini

Omicidio ad Avellino: Aldo Gioia è stato ucciso nella serata di venerdì 23 aprile, dalla figlia Elena Gioia e dal suo fidanzato, il 23enne di Cervinara Giovanni Limata. Fidanzati, ma la loro è una relazione osteggiata dai genitori di lei, in particolare dal padre, Aldo Gioia, 53 anni, geometra alla Fca di Pratola Serra.

Il motivo è semplice: Aldo non vuole che la figlia frequenti il 23enne già pregiudicato con piccoli precedenti ma soprattutto da tempo tossicodipendente. È in quest’ambito che matura l’orrore. Perché Elena e Giovanni pianificano una strage: sterminare l’intera famiglia, il padre in primis, poi la moglie e l’altra figlia più piccola.


Leggi anche >> Omicidio di Aldo Gioia, che cosa è successo 


 

Articoli correlati

Back to top button