Cronaca

Incendio in una fabbrica di Pianodardine: nube tossica su Avellino

Nube tossica su Avellino: incendio in una fabbrica di Pianodardine. Ad andare a fuoco il deposito della ICS, la popolazione è stata invitata a tenere le imposte chiuse.

Avellino, incendio in una fabbrica di Pianodardine

Il rogo è partito da una fabbrica del nucleo industriale di Pianodardine, che si trova nei pressi del ponte che conduce ad Arcella, e la nube tossica è arrivata rapidamente in città.



Le fabbriche dell’area sono state evacuate, e diverse esplosioni sono state udite dai presenti. Paura per la vicinanza di un distributore di carburante, corsa contro il tempo per evitare che le fiamme arrivino fino al distributore.



Nube tossica ad Avellino, dichiarato stato di emergenza

Il prefetto di Avellino Maria Tirone ha dichiarato lo stato di emergenza in relazione all’incendio sviluppatosi sul piazzale della Igs, un’azienda del Nucleo industriale di Pianodardine che produce contenitori di plastica per batterie. Lo stesso prefetto ha convocato il Centro Coordinamento Soccorsi per fronteggiare eventuali emergenze provocate dall’inquinamento che la nube tossica sviluppatasi nell’intera area può determinare.

I tecnici dell’Arpac stanno monitorando la situazione mentre le aziende vicine a quella interessata dall’incendio sono state evacuate. Sul posto continuano ad arrivare altre unità dei Vigili del Fuoco dai vari distaccamenti provinciali e regionali mentre i carabinieri, coordinati dal comandante provinciale Massimo Cagnazzo, hanno provveduto a isolare la zona. I sindaci dei comuni vicini, a titolo precauzionale, hanno intanto invitato le rispettive comunità a restare in casa e a tenere le finestre chiuse.

Vigile del fuoco colpito da malore

Sono quasi un centinaio i vigili del fuoco impegnati nelle operazioni di spegnimento dell’incendio sviluppatosi poco prima delle 13.30 nel piazzale della Igs. La situazione è considerata ad alto rischio. Uno dei vigili del fuoco intervenuti è rimasto vittima di un leggero malore da cui si è ripreso subito dopo l’intervento dei sanitari.

L’incendio è stato sottoscritto ed è tenuto sotto controllo. Preoccupa l’altissima nube tossica che sovrasta l’intera area, che è stata isolata dalle forze dell’ordine. Anche il comune di Avellino, come quelli di Montefredane e Atripalda i cui territori insistono sul Nucleo industriale, a titolo precauzionale sta predisponendo un’ordinanza a tutela della salute dei cittadini.

 

Articoli correlati

Back to top button