Cronaca

Furti ad Avellino, sventati grazie ai visori a raggi infrarossi

AVELLINO. È allarme furti ad Avellino, ma grazie ai nuovi visori a raggi infrarossi sono diminuiti drasticamente.

La vicenda

Ieri sera il blitz, poco dopo le 20. La veloce azione degli agenti della Sezione Volanti della Questura, diretti dal vice-questore Elio Iannuzzi, ha scongiurato un nuovo furto nelle ville di questa parte del capoluogo.

I malviventi sono stati intercettati dalla polizia attraverso i visori notturni. Due pattuglie hanno raggiunto la zona dopo una segnalazione al 113 da parte di un residente del luogo che s’era insospettito per aver notato tra gli alberi le luci di alcune torce.

All’arrivo delle due auto della Sezione Volanti, i ladri si sono dati alla fuga tra la vegetazione di contrada Pennini non appena hanno udito le sirene.

Gli agenti avvalendosi dell’utilizzo dei visori notturni hanno individuato i due malviventi anche se non sono riusciti a catturarli. In ogni caso, hanno sventato il colpo. E ciò grazie proprio ai binocoli a raggi infrarossi che permettono la visione diurna nel buio.

I visori a raggi infrarossi

Questi visori sono strumenti che fanno parte di tecnologie avanzate in dotazione dei reparti speciali delle forze dell’ordine.
Utilizzati proprio nelle situazioni di furti in appartamento.

Da settimane, la Questura ha predisposto un piano straordinario di controllo delle aree periferiche della città. Riflettori sulle zone di contrada Sant’Eustachio e contrada Pennini, dove è stato registrato il maggior numero di raid da parte di bande specializzate che si muovono con precisi schemi.

Un deterrente che sta funzionando, in considerazione della drastica riduzione di furti messi a segno.

FONTE il Mattino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button