Cronaca

Cattolici “impreparati”, comunione negata: putiferio a Sturno

STURNO. Gran putiferio nella celebrazione eucaristica del giorno di Natale nella chiesa di San Domenico e Francesco. Ad una fedele è stato negato il sacramento della Comunione perchè, come da precetto, è necessaria la confessione per accostarsi all’ostia consacrata.

Un episodio di normale “catechismo cattolico” se non fosse che, dapprima l’anziana madre della donna e poi il fratello, hanno dato spettacolo durante la celebrazione: la prima, molto dispiaciuta, ha domandato a gran voce il perchè di una simile scelta. Il secondo ha invece raccontato a gran voce all’assemblea l’accaduto, mentre l’assemblea cercava il raccoglimento per prestare la dovuta devozione all’icona del bambin Gesù.

Il sacerdote Alberico Grella, dal canto suo, è certo di aver fatto una scelta in linea con la dottrina ma, a quanto riporta Il Mattino, pare che non la ripeterebbe. 

Sono tempi duri per la religione cattolica: tutti si dicono fedeli ma vogliono partecipare ai riti secondo la propria sensibilità e non secondo i precetti propri. Un po’ come dire di voler giocare a calcio ma scegliere regole e palla diverse.

Immagine di repertorio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button