Politica

Amministrative 2018, Angelo Penna candidato con “Avellino è Popolare”

AVELLINO. A poco meno di due settimane dalle elezioni, Angelo Penna esce allo scoperto e comunica la sua candidatura a consigliere comunale per Avellino è Popolare. Lo fa sotto il segno di una politica attiva e visionaria, che ha per slogan una frase piena di poesia e di speranza insieme: “La pioggia è finita”. Slogan che sui social media diviene pagina dedicata al suo ingresso in politica, scelto in sostituzione del nome per dichiarare esplicitamente la volontà di mettere al centro del suo operato la rottura delle convenzioni e dei luoghi comuni, in favore di una visione concreta e collettiva.

Amministrative 2018, Angelo Penna candidato con “Avellino è Popolare”


Porre al primo posto il benessere collettivo è per lui fonte di soddisfazione e di nutrimento intellettuale. Questa passione innata lo induce a lavorare a contatto di persone mentalmente fragili, ricoprendo il ruolo di coordinatore infermieristico nel Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura della struttura ospedaliera di Solofra (AV).

Anche grazie a questa difficile professione, sviluppa una profonda inclinazione nell’individuare le potenzialità di ciò che è comunemente considerato inconsueto anomalononché nel comprendere l’importanza per le persone dideterminare i propri punti di riferimento come incentivo per liberare e mettere a frutto le proprie abilità innate, al fine di compiere azioni positive per se stesse e per la collettività. Il suo attivismo, la sua esperienza nel relazionarsi con persone di ogni genere e ideologia e la costante ricerca di soluzioni alle difficoltà, diventano valido strumento per riconoscere le falle e i punti deboli dell’amministrazione.

Con lo spirito di chi è cittadino del mondo, partecipa alla creazione di hub culturali. Il più rinomato dei quali è Flussi Media Art Festival, un contenitore di innovazione e aggregazione volontaria, che porta Avellino sulla bocca di artisti e gente comune di ogni parte del mondo. Il suo attivismo, lo stare in mezzo alle persone di ogni genere e ideologia e la continua ricerca di un’apertura, diventano strumento per conoscere i lati deboli dell’amministrazione e intercettare opportunità per i suoi concittadini fino ad ora ostacolate o addirittura negate.

Un’idea che sembrava lontana anni luce diventa ora concreta e necessaria, insieme al bisogno di incontrarsi fuori dai luoghi comuni. Le azioni programmate mirano a coinvolgere i cittadini nella progettazione di una politica culturale omnicomprensiva che muova l’economia della città, dando una spinta notevole al mondo del lavoro, soprattutto giovanile, con lo scopo di interrompere e invertire il preoccupante processo di migrazione in atto.

In linea con le proposte del sindaco da lui sostenuto, garantisce il suo impegno nel perseguire e integrare i punti chiave del programma di Nello Pizza, con particolare attenzione agli aspetti legati a cultura, socialità, lavoro, digitalizzazione e coinvolgimento dei cittadini nelle iniziative dell’amministrazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button