Cronaca

Stipula un contratto a nome di una persona deceduta: procacciatore d’affari denunciato

I Carabinieri hanno denunciato un uomo di 50 anni

Truffa e sostituzione di persona: con queste accusa i Carabinieri di Sant’Andrea di Conza hanno denunciato un uomo di 50 anni, originario della provincia di Firenze, che aveva attivato un’utenza elettrica in un’abitazione in disuso, all’insaputa della proprietaria. Il truffatore aveva utilizzato i dati, e i documenti di una persona deceduta.

Sant’Andrea di Conza: 50enne denunciato per truffa

Un’altra truffa è stata smascherata dai Carabinieri di Sant’Andrea di Conza che hanno denunciato un 50enne alla competente Autorità Giudiziaria. Tutto è partito quando un’ignara signora si è accorta che era stata fraudolentemente attivata un’utenza elettrica ad una sua abitazione in disuso.

Le indagini

I Carabinieri hanno quindi avviato le indagini, svelando la procedura truffaldina da parte di un procacciatore d’affari della provincia di Firenze.

Dati contraffatti

Questi, utilizzando certificazioni e documenti d’identità contraffatti, aveva stipulato a nome di una persona deceduta alcuni anni prima, un contratto al fine di incassare il relativo compenso.

La denuncia

I Carabinieri sono riusciti ad individuare e denunciare il malfattore, ritenuto responsabile dei reati di “Truffa”, “Falsità materiale”, “Falsità in scrittura privata” e “Sostituzione di persona”. Sono tuttora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri finalizzati sia a risalire all’identità di possibili complici sia ad appurare la responsabilità del soggetto in eventuali ulteriori analoghi fatti.

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto