Politica

Violenta rissa in carcere di Avellino, avviata indagine interna

Avellino, violenta rissa in carcere: protagonisti, quattro detenuti di nazionalità algerina e tunisina, di età compresa tra i 30 e 40 anni

Avellino, violenta rissa in carcere: protagonisti, quattro detenuti di nazionalità algerina e tunisina, di età compresa tra i 30 e 40 anni. Ci sono anche ospiti con problemi psichici. Lo rende noto la sezione provinciale dell’Osapp.

Avellino, rissa in carcere

“Nella casa circondariale di Avellino  è scoppiata una rissa tra detenuti stranieri, algerini e tunisini. Il provvidenziale intervento della Polizia Penitenziaria ha evitato conseguenze drammatiche. Un plauso ai colleghi di Avellino che nonostante la grave carenza di organico e l’emergenza da Covid-19, oltre alla carenza di figure professionali sanitarie all’interno dell’istituto riescono a controllare tutte le situazioni critiche che si presentano quotidianamente. Molto spesso gli agenti si trovano a gestire detenuti con problemi psichici, cercando di riportare la calma al fine di garantire la sicurezza tra gli stessi e tra tutto il personale. Sopperiscono alla mancanza di queste figure sanitarie necessarie all’interno di un istituto penitenziario”, – fanno sapere i rappresentanti del sindacato.

Articoli correlati

Back to top button