Cronaca

Aiello, ragazza incatenata in casa dalla madre e “salvata” dal Covid

Ragazza incatenata in casa ad Aiello: "salvata" dal Covid contratto dalla sorella che ha potuto allertare i soccorsi

Emergono ulteriori dettagli in merito alla vicenda della ragazza incatenata in casa ad Aiello del Sabato. La giovane M.D.A ad inizio aprile riuscì a parlare con la sorella, F.D.A. Quest’ultima aveva contratto il Covid e la madre la spostò dalla propri camera da letto a quella della sorella dove dormivano anche altri due dei quattro figli minori come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Ragazza incatenata in casa, il caso ad Aiello del Sabato

In questo modo la vittima, da tre anni legata al letto o alla balaustra delle scale di casa, ha finalmente potuto chiedere aiuto alla sorella e mostrare le ferite che ha sulle caviglie e i polsi causate dai catenacci, una ustione al petto causata forse da una cicca. La sorella ha fotografato le ferite e chiamato il fidanzato per raggiungere la caserma dei carabinieri di Avellino, facendo così scattare l’intervento dei militari.

Articoli correlati

Back to top button