Cronaca

Muore nell’ospedale Moscati di Avellino: indagine per omicidio colposo

L'uomo, ricoverato per patologie pregresse, era stato sistemato su una barella e, secondo i figli, non avrebbe ricevuto assistenza adeguata

La Procura di Avellino ha avviato un’indagine per omicidio colposo sulla morte di un 86enne di Manocalzati, deceduto nell’ospedale Moscati lo scorso 22 marzo. L’uomo, ricoverato per patologie pregresse, era stato sistemato su una barella e, secondo i figli, non avrebbe ricevuto assistenza adeguata.

Morte sospetta al Moscati: aperta indagine per omicidio colposo

L’ipotesi di reato è di omicidio colposo, il fascicolo è affidato al sostituto procuratore Fabio Massimo Di Mauro che ha disposto l’acquisizione della cartella clinica e il sequestro della salma; l’autopsia verrà eseguita lunedì prossimo, 29 marzo, nell’obitorio del Moscati, dove si trova il corpo.

Secondo i figli non sarebbe deceduto soltanto per le patologie di cui soffriva, ma anche a causa delle condizioni del ricovero: le mancate cure e attenzioni da parte del personale medico, sostengono, avrebbero aggravato il quadro clinico fino a portare al decesso. L’inchiesta è scattata in seguito alla denuncia sporta dai familiari, assistiti dall’avvocato Danilo Iacobacci.

Fonte: Fanpage

Articoli correlati

Back to top button