Curiosità

Non solo oro per investimenti. Crescono i negozi di compro argento usato

Se l’oro continua ad essere il bene rifugio per eccellenza, anche l’argento è visto sempre di più come un possibile investimento in tempi di crisi

Se l’oro continua ad essere il bene rifugio per eccellenza, anche l’argento è visto sempre di più come un possibile investimento in tempi di crisi. I motivi di questo trend sono vari, ma concorrono in definitiva a far prevedere una notevole tenuta della quotazione dell’argento nel futuro e, soprattutto, un notevole apprezzamento nei confronti dell’oro. Andiamo a vedere il perché.

Il prezzo dell’argento: i fattori che lo spingono a crescere

L’argento, come l’oro, costituisce un bene fisico, da toccare con mano, a differenza degli asset finanziari. E, soprattutto, è molto utilizzato a livello industriale. Il suo impiego è ad esempio massiccio nei pannelli solari e già questo, considerato come le fonti di energia rinnovabili dovrebbero accrescere la loro presenza a scapito di quelle fossili, va considerato un fattore estremamente importante per le sue fortune.

È inoltre impiegato nel settore sanitario e nella sicurezza, oltre che per la produzione di preziosi. Ci sarà quindi bisogno di argento anche nel futuro, e questo potrebbe contribuire a farne aumentare il prezzo.

Spuntano anche i compro argento

Come è già accaduto per l’oro, nel corso degli ultimi mesi hanno iniziato a spuntare molti negozi compro argento. Ovvero attività nelle quali l’argento usato può essere venduto direttamente, dopo averlo pesato. Una situazione che deriva anche dal fatto che ormai la grande maggioranza delle famiglie italiane ha alienato il proprio oro e, nella ricerca di nuova liquidità a sostegno dei propri bilanci, sta passando alla vendita dell’argento.

Anche in questo caso, tuttavia, occorre fare molta attenzione. I rischi collegati alla vendita di questo metallo prezioso, infatti, sono gli stessi ormai noti per quanto riguarda l’oro. A partire dalla presenza nel settore dei compro oro di operatori non professionali e dall’infiltrazione della criminalità organizzata. Se si vuole vendere il proprio argento, quindi, si deve sapere in partenza qual è il modo migliore di muoversi senza farsi truffare dalla controparte.

Argento e trading online

Anche nel caso dell’argento, si può non solo puntare al possesso diretto del metallo prezioso, ma anche all’investimento su quello definito “finanziario”. Si possono cioè aprire contratti derivati, i quali vanno in pratica a replicare la quotazione di un sottostante, per cercare di guadagnare sul suo prezzo.

A differenza di quanto avviene coi preziosi e gli oggetti in argento, che consentono di guadagnare solo in caso di crescita del loro prezzo dal momento dell’acquisto, coi derivati è possibile farlo anche nel caso in cui la quotazione dell’argento scenda. La difficoltà è da individuare nella difficoltà di aprire una posizione in grado di spianare la strada verso il guadagno. Per farlo con fondate possibilità di successo occorre infatti essere in possesso di competenze economiche e saper padroneggiare l’analisi fondamentale.

Il vantaggio dell’argento finanziario è invece da individuare nel fatto che non è necessario dotarsi di sistemi di sicurezza per la conservazione della materia prima.

Articoli correlati

Back to top button