Cronaca

Felice Manganelli, la verità dall’autopsia

MONTEMILETTO. Felice Manganelli, scomparso il 18 dicembre è stato cercato per ore da amici a parenti fino al ritrovamento del suo corpo senza vita. A ritrovare il cadavere, un giovane agricoltore che ha visto la Fiat Punto dell’uomo parcheggiata in una strada di campagna in località Valle Toppe, nei pressi di Montaperto frazione di Montemiletto. Il giovane aveva visto l’auto già in mattinata da lontana ma solo dopo aver sentito della scomparsa di Manganelli, si è insospettito e ha controllato all’interno della vettura, facendo la macabra scoperta.

La salma, posta sotto sequestro, è stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale Moscati. Secondo una prima ispezione esterna del corpo, non sarebbe stata perpetrata nessuna violenza. Si avvalora l’ipotesi di un gesto estremo da parte del 49enne ma per ora si tratta  di ipotesi. Sarà l’autopsia, che, come riporta Il Mattino, è stata disposta per oggi, a sciogliere i dubbi sulle reali cause del decesso di Felice Manganelli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button