Cronaca

Coronavirus in Irpinia: Morgante, “Consegnati all’Asl i test rapidi”, il punto sulla situazione

Emergenza Coronavirus: la dirigente dell’Asl di Avellino, Maria Morgante, ha fatto il punto della situazione annunciando la consegna dei test rapidi e l’attivazione di unità operative di assistenza domiciliare. Sulla questione della clinica Minerva di Ariano Irpino, invece, ha affermato che si sta procedendo ad effettuare i tamponi su tutti i pazienti e agli operatori.

Coronavirus: ritardi nel processare i tamponi, Morgante “Consegnati all’Asl i test rapidi”

La dirigente dell’Asl di Avellino, Maria Morgante ha spiegato in un video, che i ritardi sugli esiti dei tamponi sono dovuti ad un sovraccarico di lavoro al laboratorio del Moscati: “I ritardi nel processare i tamponi, da parte del Moscati, sono dovuti alla somma di risultati di elaborare. Non solo da Avellino, ma anche da altre provincie”. Sono stati consegnati i test rapidi all’Asl, continua la Morgante, e 60 di questi sono stati eseguiti a villa Minerva di ArianoIrpino, in emergenza a causa delle due morti avvenute recentemente.

La questione di villa Minerva

Sulla questione di villa Minerva, struttura di assistenza anziani sul territorio di Ariano Irpino dove sono decedute due donne risultate positive al Covid-19, alle quali stamattina si è aggiunto un terzo decesso sospetto, la Morgante ha affermato che: “Si sta procedendo a effettuare i tamponi su tutti i pazienti, 62, e agli operatori. Nel pomeriggio ci sarà sanificazione della struttura e saranno messi in isolamento le persone a rischio”.

Il bando per le Unità mobili di assistenza domiciliare

La dirigente ha annunciato anche che oggi, 30 marzo, scade il bando per l’affidamento del servizio di Unità mobili di assistenza domiciliare per fronteggiare l’emergenza Coronavirus sul territorio della provincia di Avellino.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto