Cronaca

Caso Aias: pronto piano di recupero dei pazienti

AVELLINO. Il tavolo in Prefettura sul futuro di pazienti e personale Aias ha stabilito un programma per dare continuità di cura e di lavoro a tutte le persone coinvolte nella vicenda del centro, alla luce anche del mancato accreditamento da parte della Regione. All’incontro hanno partecipato la manager dell’Asl, Maria Morgante, e i sindacati.

Le strutture

L’Asl ha già contattato nove strutture provinciali, chiedendo loro di presentare una manifestazione d’interesse per accogliere i pazienti.

Oltre ai centri Aias di Nusco e Calitri, ci sarebbero il “Don Orione”, il “Centro Insieme”, “Le Ville”, “Silenziosi operai della croce”, “Maria Santissima Annunziata”, il centro “Fisiokinesiterapico”, il centro “Minerva”.

Entro il 9 marzo dovranno dare una risposta, per chiudere la partita nel giro di 30 giorni.

Nel frattempo l’Asl intenderebbe assicurare le prestazioni utilizzando le strutture di Solofra e del centro Australia.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button