Cronaca

Case occupate ad Avellino, Comune ordina 20 sgomberi

Ad Avellino scattano gli sgomberi delle case occupate. Nelle scorse ore, infatti, il Comune ha predisposto una ventina di avvisi di sfratto pubblicati sull’albo pretorio dell’ente nella giornata di ieri, martedì 20 dicembre, come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Case occupate ad Avellino, scattano gli sgomberi

Nelle ordinanze firmate dalla dirigente al Patrimonio, Filomena Smiraglia, si legge “entro e non oltre il termine di 30 giorni” in riferimento ai tempi del provvedimento. In caso di “non ottemperanza, trascorso il termine suddetto, si procederà d’ufficio e senza ulteriore avviso allo sgombero coattivo, in danno dell’inadempiente, a mezzo ausilio della Forza Pubblica ed alla denuncia all’Autorità Giudiziaria»”

Inoltre, da Palazzo di Città fanno sapere che “le operazioni di sgombero coatto saranno effettuate, anche in assenza degli occupanti abusivi, tramite apertura forzata della porta di accesso all’alloggio, con addebito di tutte le spese di accesso, trasporto, deposito, di giudizio, nonché di tutte quelle ad ogni altro titolo sostenute dal Comune”.

Una situazione che riguarda occupanti senza titolo con seconda casa acclarata e redditi alti. Ci sono anche gli inquilini dei prefabbricati che vanno abbattuti e non vogliono andar via, e coloro che hanno occupato forzatamente un alloggio comunale.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali. È responsabile della redazione centrale del network giornalistico L'Occhio.

Articoli correlati

Back to top button