Blitz nei ristoranti del Laceno, latte e verdure a rischio

mancanza-permessi-edile-cantiere

Non solo i ristoranti del lago Laceno nel mirino dell'arma ma anche aziende casearie e agricole del comune di Bagnoli. Circo otto quintali di alimenti sospetti

BAGNOLI IRPINO. Maxi operazione dei Nas di Salerno in provincia di Avellino. Nel mirino dell’arma i ristoranti sul lago Laceno e aziende casearie e agricole situate nel comune di Bagnoli Irpino. I locali in questione sono stati setacciati dai militari di Salerno, coadiuvati dai colleghi di Avellino che hanno rintracciato prodotti non a norma. Circa otto quintali di alimenti sospetti – senza la dovuta tracciabilità – sono stati rinvenuti e sequestrati in alcuni esercizi nell’area comunale di Bagnoli Irpino. Controlli serrati che hanno portato all’individuazione di strutture carenti sotto il profilo igienico sanitario e prodotti privi di etichette. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino, nei ristoranti sarebbero stati sequestrati circa 300 chili tra pasta, carne e verdure e circa 500 chili di prodotti caseari  nelle aziende poste al setaccio.

TAG