Cronaca

Avellino calcio: scommesse e partite truccate, il boss Antonio Accurso confessa

AVELLINO. Avellino calcio: scommesse e partite truccate, il boss Antonio Accurso si pente e confessa tutto.

Accurso, con la complicità degli ex calciatori dell’Avellino, Francesco Millesi e Luca Pini, avrebbe modificato i risultati delle partite dei biancoverdi con Modena e Reggina nel 2014.

Le condanne

Condannati con rito abbreviato Millesi e Pini, ad incastrarli ci sono diverse intercettazioni telefoniche oltre alle dichiarazioni del boss del clan camorristico Vanella Grassi.

Rinviato a giudizio il calciatore Armando Izzo, parente del boss, che ha scelto il rito ordinario. Per l’ex capitano dei biancoverdi Millesi e per Pini, invece la condanna a frode sportiva.

Il G.U.P. Marcello De Chiara esclude il concorso esterno in associazione camorristica, la società sportiva si è costituita parte civile.

Le intercettazioni e le 188 pagine che motivano la sentenza aprono, ancora una volta, un triste scenario che imbratta il mondo del calcio, rivelando la commistione tra sport e malavita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button