Politica

Asl di Avellino sospende 30 infermieri e medici non ancora vaccinati

Verifiche sullo stato vaccinale dei dipendenti anche nell'azienda ospedaliera Moscati di Avellino

Trenta dipendenti, infermieri e medici, dell’Asl di Avellino sospesi dal lavoro perché non ancora vaccinati contro il Covid 19. Il direttore generale dell’Asl Maria Morgante ha disposto l’avvio delle procedure previste per i sanitari che non risultino vaccinati, neppure con una sola dose.

Covid: sospesi dal servizio 30 dipendenti dell’Asl di Avellino, verifiche anche al Moscati

L’Asl di Avellino, come riporta La Repubblica, ha avviato le procedure di sospensione dal lavoro per 30 dipendenti, infermieri e medici, che non hanno aderito alla campagna vaccinale. Verifiche in corso anche tra i dipendenti dell’azienda ospedaliera Moscati di Avellino


Articoli correlati

Back to top button