Politica

Amministrative Avellino, nomina scrutatori: Micera chiede il sorteggio

AVELLINO. «In questi giorni, la Città è attraversata da una triste corsa alla raccomandazione per essere nominati scrutatori (che va sùbito fermata). Effettivamente, nel periodo di crisi economica che stiamo vivendo, quei 120,00 euro di indennità di scrutatore potrebbero far comodo a tanti». Così in una nota l’avvocato Nicola Micera, candidato alle prossime amministrative con la lista “Avellino libera è progressista”, che appoggia la candidatura a sindaco di Nello Pizza.

Amministrative Avellino, nomina scrutatori: Micera chiede il sorteggio

«Ebbene, quale è il monito? La nomina degli scrutatori non deve destare sospetti. Perciò, la Commissione elettorale comunale (composta sì dal Sindaco non ricandidato, ma anche da altri tre componenti che sono invece ricandidati al Consiglio comunale) farebbe bene a fugare ogni dubbio, già prima, oltre che durante e dopo le operazioni di nomina.

L’invito, poi, è di affidare la nomina al sorteggio casuale di un computer (come si è fatto in passato).

Nella denegata ipotesi che dovesse, invece, procedersi con la chiamata diretta e nominativa, va seguito un criterio misto di merito e reddito, dando preferenza nella chiamata a giovani e studenti, per avvicinarli alla politica, nonché ai disoccupati ed a soggetti con pensione minima.

Ciò, a garanzia di trasparenza, sia per la maggioranza che per la minoranza in Consiglio comunale, e nel rispetto del principio generale d’imparzialità dell’azione amministrativa, sancito a livello costituzionale».

Articoli correlati

Back to top button