Curiosità

Zeppola di San Giuseppe: come nasce il dolce tipico della festa del papà

AVELLINO. Si festeggia in tutto il mondo, ma solo in Italia e in altri paesi di tradizione cattolica la festa del papà è celebrata il 19 marzo. Lo stesso giorno è dedicato a San Giuseppe, figura paterna per eccellenza.

La tradizione italiana: la zeppola di San Giuseppe

Diverse sono le tradizioni legate alla figura del Santo e alla festa del papà, ma la più nota è la preparazione delle zeppole.

La zeppola di San Giuseppe, sebbene vari nella ricetta da regione a regione, è il dolce tipico di questa festa.

Un’antica leggenda narra che dopo la fuga in Egitto con Maria e Gesù, San Giuseppe dovette vendere frittelle per poter mantenere la famiglia in terra straniera. Per questo in Italia le zeppole sono preparate in onore di San Giuseppe.

Una seconda leggenda è legata alle Liberalia, celebrate nell’antica Roma il 17 marzo. Per omaggiare Bacco e Sileno, compagno di gozzoviglie del dio, il vino scorreva a fiumi, e per ingraziarsi le divinità del grano si friggevano delle frittelle di frumento.

La versione moderna

Nella sua versione attuale, la zeppola di S.Giuseppe nasce nel convento di S.Gregorio Armeno a Napoli, secondo altri in quello di Santa Patrizia. Altri ancora attribuiscono l’invenzione del dolce alle monache della Croce di Lucca, o a quelle dello Splendore.

La prima zeppola di San Giuseppe, di cui si hanno notizie certe, è stata preparata nel 1837 dal gastronomo napoletano Ippolito Cavalcanti, Duca di Buonvicino.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button