Curiosità

Whatsapp e Telegram, occhio alla truffa sui social

Vi è mai capitato di ricevere una richiesta di aiuto da un caro amico tramite social network? Da oggi vi conviene fare attenzione. A quanto pare sono passati di moda i furti di account utilizzati per chiedere denaro ai contatti delle vittime. I cyber truffatori si sono inventati qualcosa di ancora più semplice,  creano un account falso nelle popolari app di messaggistica come Telegram e WhatsApp.

A queste piattaforme si accede semplicemente dando il proprio numero di telefono agli amici. Al truffatore di turno non resta che ottenere il numero di telefono della vittima, dare un’occhiata all’elenco degli amici  e sceglierne uno da usare come esca. Subito dopo il malfattore crea un un profilo falso, sulla app di messaggistica, utilizzando il nome e la foto dell’amico scelto.

 Tutto sembra reale, la vittima riceve un messaggio che sembra provenire dal suo amico, usato come esca. Il cyber truffatore “camuffato” da amico chiede aiuto. Il fantomatico amico ha urgente bisogno di denaro.  Al momento della richiesta, l’unica cosa che differenzia l’amico reale dal criminale è il numero di telefono, ma al giorno d’oggi chi ricorda i numeri di tutti gli amici e parenti? Cascarci non è difficile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button