Cronaca

Week end coi carabinieri: 1 arresto, 8 denunce e 7 fogli di via

AVELLINO. Un arresto, otto persone state deferite in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino e sette proposte per l’irrogazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio: un preoccupante bilancio dalla massiccia attività dei carabinieri sulle aree di loro pertinenza.

L’attività degli uomini dell’Arma si è focalizzata soprattutto contro furti e rapine. Provvidenziali anche le segnalazioni da parte dei cittadini: sette persone, provenienti perlopiù dall’hinterland salernitano e napoletano, sono state sorprese mentre, di notte, si aggiravano con circospezione in prossimità di negozi e abitazioni.

 Bloccati ed identificati, non hanno avuto scuse plausibili per giustificare la loro presenza. Condotti in Caserma, dai successivi accertamenti emergevano a loro carico numerosi precedenti di polizia, anche per reati contro il patrimonio. Pertanto scattava nei loro confronti proposta per l’emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio.

I servizi, tesi a massimizzare l’attività preventiva e, se del caso, repressiva, hanno interessato tanto le aree rurali quanto le vie cittadine e le principali arterie.

Oltre 450 le persone identificate e circa 300 i veicoli sottoposti a controllo, per tre dei quali si procedeva al sequestro amministrativo, nonché effettuate numerose perquisizioni anche con l’ausilio di unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Sarno. Elevate altresì contravvenzioni per violazioni alle norme del Codice della Strada, per un importo di quasi 6mila euro.

Le operazioni dei carabinieri nel dettaglio

 Mercogliano, fugge dagli arresti domiciliari e arriva a Caserta

40enne di Montoro in moto coi capelli al vento (ma senza patente)

Pianodardine, beccato con un bastone

Serino tra ricettazione e droga

Avellino, ragazza ubriaca alla guida: fermata

I carabinieri invitano i cittadini a segnalare tempestivamente al “112” – Numero Unico Europeo per le Emergenze – tutte le persone e i veicoli sospetti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button