Cronaca

Visite istituzionali, il Generale in visita dai carabinieri di Sant’Angelo

SANT’ANGELO DEI LOMBARDI. Nella mattinata odierna il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, si è recato presso la sede della Compagnia Carabinieri di Sant’Angelo dei Lombardi.

L’Ufficiale Generale, accolto dal Comandante della Legione Carabinieri Campania, Generale di Brigata Mario Cinque, dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino, Colonnello Massimo Cagnazzo, dal Comandante della Compagnia Carabinieri di Sant’Angelo dei Lombardi, Capitano Ugo Mancini, e dal Comandante della Stazione, Maresciallo Maggiore Fabio Laurentini.

Il Comandante Generale ha incontrato e salutato tutti i Comandanti di Stazione nonché Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri del Comando altirpino, il Cappellano Militare Don Francesco Marotta e rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri presieduta da Antonio Signoriello.

Il Generale Del Sette ha sottolineato l’importanza della funzione sociale quotidianamente assolta soprattutto dal personale effettivo alle Stazioni Carabinieri, baluardo della presenza rassicurante dello Stato, sempre pronto a recepire le istanze dei cittadini ai quali bisogna sempre dare risposte immediate.

 

Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette

 

Incontro con il Sindaco

 

Nell’occasione la massima Autorità dell’Arma dei Carabinieri ha incontrato il Sindaco del Comune di Sant’Angelo dei Lombardi, Rosanna Repole, che durante i cordiali colloqui, ha manifestato orgoglio per l’impegno e la dedizione profusa dell’Arma in quel territorio.

Soffermandosi altresì su alcune principali tematiche, il Generale Del Sette ha rinnovato il suo apprezzamento ai Carabinieri della provincia per l’attività svolta, esortando tutto il personale a proseguire con impegno nell’opera di tutela della legalità, per continuare ad assicurare alle laboriose comunità irpine sempre migliori condizioni di sicurezza e tranquillità.

A conclusione dell’incontro ed a sua futura testimonianza vi è stato un semplice ma significativo scambio di doni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button