Economia

Utilizzare il web per investire sui mercati

Ormai non ci si stupisce più dei tanti utilizzi che si possono fare della tecnologia multimediale. Internet è un porto di approdo sicuro per chiunque volesse svolgere a vario titolo operazioni di cadenza quotidiana. Ultimamente anche gli investimenti viaggiano sempre più in rete. Come? Ce lo spiega la redazione di Tradingonlineguida.com, portale che offre una guida completa al trading finanziario.

Quando nasce il concetto di trading online?

“Si parla di un qualcosa di molto attempato, nel senso che il concetto di trading online nasce sul finire negli anni 90. Ma si parla ancora del mercato Usa. In Italia è arrivato poco dopo ma con riferimento esclusivo agli operatori del settore. Tutto questo per dire che è solo da poco tempo, qualche anno, che si è iniziato a diffondere il concetto di trading online come lo si intende oggi.”

E qual è la definizione di trading oggi?

“Si parla di uno strumento di matrice opposta a quanto detto sopra, ovvero che non è più un qualcosa gestito soltanto dagli operatori, banche, promotori ecc… ma è diventato un prodotto popolare e di facile accesso per chiunque. Un cambiamento concettuale che ha stravolto in toto il modo di intendere gli investimenti. Oggi chiunque può accendere un pc (o anche un dispositivo mobile, come smartphone e tablet) e iniziare a investire in pochi minuti accedendo ad un portale di un broker.”

Sono proprio i broker l’elemento imprescindibile del trading online?

“Per certi versi si. Senza broker virtuali non ci sarebbe la possibilità di investire nel trading online. anche qui si parla di intermediari che sono da sempre esistiti ma con i quali trattavano gli operatori finanziari. È da pochi anni che il mercato dei broker online si è aperto, grazie alla cosiddetta normativa europea Mifid, con la conseguenza che i broker stranieri hanno letteralmente invaso il mercato.”

Come funzionano questi broker?

“Sono piattaforme online di semplice utilizzo sulle quali un utente può registrarsi, aprire un conto, caricarlo con una cifra che decide di investire inizialmente e partire poi con i primi movimenti sui mercati. Sul nostro portale forniamo un elenco di quelli che sono i broker più affidabili della rete, ovvero quelli che si muovono in quanto regolamentati. Perché rispetto all’invasione selvaggia cui si faceva riferimento sopra, negli ultimi anni il mercato è esploso e sono comparsi anche soggetti che non operano nel rispetto della normativa.”

Sono sicuri gli investimenti online?

“Dipende: dal prodotto sul quale si punta, dal broker che si sceglie, dal grado di rischio dell’asset in questione. Tanti aspetti che vanno a creare il cosiddetto fattore di rischio. In linea generale comunque il trading online è un investimento che comporta sempre, come tanti altri investimenti, rischi per il patrimonio.”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button