Cultura ed eventi

“Uomini sul confine”, mostra e dibattiti ad Avellino

AVELLINO. Ciclo di incontri nella suggestiva cornice del Carcere Borbonico di Avellino, dal 19 al 22 dicembre prossimi dal titolo “Uomini sul confine”. Ad incorniciare il ciclo di incontri l’omonima mostra di Sandro Montefusco, già esposta al Pan di Napoli e aperta al pubblico a partire dal prossimo 11 dicembre.

Dal Kosovo al Myanmar, alle isole di Samoa, passando per il Piemonte, per Eboli, Foggia, Istanbul e Kiev, per quattro giorni ad Avellino si discuterà di migrazioni, conflitti, identità e dell’immaginario collegato: di tutto ciò che corre attraverso spazi di frontiera, che siano o meno reali. La rassegna “Uomini sul confine: viaggi e ricerche attraverso le frontiere” nasce dall’intuizione di un gruppo di studiosi, ricercatori e professionisti della provincia mossi dalla volontà di dare voce alle proprie conoscenze ed esperienze di frontiera, per metterle a disposizione della propria comunità di origine.

 

 

La rassegna

 

 

Promossa ed organizzata dalle giornaliste Giulia D’Argenio, Emma Barbaro e Maria Fioretti, con il patrocinio della Soprintendenza di Avellino e Salerno e della Provincia di Avellino, il sostegno del quotidiano on-line Orticalab, della società Italgrafik, dell’Arci Avellino e dell’Associazione Avellino per il Mondo, del gruppo Foto Diego, oltre che con l’adesione di Confcooperative Avellino, la rassegna intende offrire al grande pubblico chiavi di lettura approfondite su temi di grande attualità, ma troppo spesso guardati con grande superficialità. Una sfida lanciata per aprire il respiro della città, e dell’intera provincia, sull’evoluzione di un mondo in costante fibrillazione.

 

Il programma

 

Gli appuntamenti avranno tutti come teatro le sale del complesso Monumentale dell’ex Carcere Borbonico. Ecco il programma completo:

  • martedì 19 dicembre nella Sala Ripa: Fare esperienza della frontiera. Alle ore 18 il convegno “Fantasmi al contrario” con Francesco Della Corte e Vito Alfieri Fontana. Modera Marika Borrelli;
  • mercoledì 20 dicembre nella  Sala Lioni “Confini interni: lo spazio, l’identità”. Alle  ore 18 il convegno “Migrazioni e confini urbani: paesaggi e questioni dell’abitare” Nadia Matarazzo e Fabio Amato. Modera Gennaro Avallone. Alle  ore 19 il convegno “Altri transiti. Corpi e rappresentazioni di genere” con Carolina Vesce e Marina Brancato. Modera Maria Fioretti;
  • giovedì 21 dicembre nella  Sala Archivio “Nuove frontiere”. Alle ore 17 il convegno “La fantascienza nella letteratura araba” con Ada Barbaro. Modera Giulia D’Argenio. Alle ore  18 il convegno “Come il Vento: il capitale sociale online dei No Tav” con Antonio Iannaccone. Mafia Caporale, Leonardo Palmisano. Modera Emma Barbaro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button