Cronaca

Università di Salerno, esami in cambio di regali: spuntano altri 3 indagati irpini

Scandalo all'Università di Salerno, esami in cambio di regali. Spuntano altri tre indagati Irpini. Sono residenti ad Avellino, Lauro e Contrada

Scandalo all’Università di Salerno, dipendenti arrestati con le accuse di accesso abusivo al sistema informatico, falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, e di induzione indebita a dare utilità. Spuntano altri tre indagati irpini dopo l’arresto del 53enne Carmine Cioffi di Contrada, dipendente dell’ateneo, che è finito ai domiciliari.

Scandalo all’Università di Salerno, 3 indagati irpini

Finiscono nei guai tre persone residenti ad Avellino, Lauro e Contrada. Secondo l’accusa della Procura della Repubblica salernitana avrebbero ottenuto dei vantaggi da parte di Carmine Leo, su alcuni esami che sarebbero stati registrati come superati, ma mai sostenuti.

Le indagini

Dalle indagini condotte dai militari della Guardia di Finanza in seguito alla segnalazione dell’Ateneo, è emerso un giro di “favori”. In primo luogo sono state rilevate irregolarità nella procedura di immatricolazione di due studenti, i quali erano iscritti alla Facoltà di Medicina, pur senza essersi classificati in posizione utile nella graduatoria unica nazionale di merito dei test d’ingresso.

Università di Salerno, esami in cambio di regali | Studenti ricchi pagavano tasse ridotte

Articoli correlati

Back to top button