Cronaca

Turismo, l’Irpinia al rilancio con 4 nuovi distretti

Lo scorso 28 dicembre, la Direzione generale per le politiche culturali e il turismo ha approvato i provvedimenti pubblicati ieri sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania. Con tali provvedimenti,  l’ente di palazzo Santa Lucia istituisce altri 8 distretti turistici, tre in riferimento all’Irpinia e uno che coinvolge la provincia di Avellino insieme al Sannio. I distretti previsti dal Decreto Sviluppo del 2011, nascono per rilanciare l’offerta turistica dei territori nell’ottica del dialogo tra comuni, utili strumenti per l’incentivazione del turismo.

 

I distretti irpini

 

“L’Irpinia del principe e dei tre Re” comprende 11 comuni: Bonito, Sant’Angelo all’Esca, Paternopoli, Montemiletto, Taurasi, Frigento, San Mango sul Calore, Salza Irpina, Gesualdo, Chiusano San Domenico e Sorbo Serpico.

Del distretto denominato “Vallo di Lauro – antico Clanis” fanno parte 7 comuni : Domicella, Lauro, Marzano di Nola, Moschiano, Pago del Vallo di Lauro, Quindici e Taurano.

“Il Partenio”  comprende 15 comuni tra cui Casamarciano, Roccarainola e Visciano che fanno parte del napoletano e i comuni irpini di Avella, Capriglia Irpina, Grottolella, Mercogliano, Monteforte Irpino, Mugnano del Cardinale, Ospedaletto d’Alpinolo, Pannarano, Pietrastornina, San Martino Valle Caudina, Sant’Angelo A Scala e Summonte.

Infine vi è il distretto “Viaticus” che comprende 19 comuni tra cui i 4 comuni irpini di Casalbore, Greci, Montecalvo Irpino e Ariano Irpino, più 15 comuni del beneventano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button