Cronaca

Giro di truffe in Irpinia con assegni clonati, le vittime attirate attraverso finti annuci di beni di lusso

Giro di truffe in Irpinia con assegni clonati, le vittime attirate attraverso finti annuci di beni di lusso. Diverse denunce e segnalazioni nel Mandamento, le informazioni scmbiate attraverso le chat di Whatsapp.

In Irpinia un nuovo giro di truffe

I clienti vengono attirati da alcuni annunci riguardanti beni di lusso, proposti a prezzi vantaggiosi, come ad esempio delle automobili sportive.

L’inserzionista viene contattato dal potenziale cliente, molto spesso, tramite Whatsapp e, sempre via messaggio, viene a conoscenza dei dati sesibili dell’acquirente.

La vittima, verificata l’autenticità del prodotto, trasmette al truffatore l’immagine dell’assegno con il quale intende pagare, ed è a quel punto che la truffa entra nel vivo.

Bastano pochi dati riportati sul titolo, infatti, per poterlo riprodurre e automaticamente incassare. Quando la vittima si accorge della truffa, e vuole ritirare l’emissione dell’assegno, ormai è troppo tardi.

Due almeno i casi segnalati nel Mandamento, il che lascia presupporre che nella zona agisca una vera e propria organizzazione.

 

 

Articoli correlati

Back to top button