Cronaca

Vendevano Bimby a prezzi vantaggiosi, beffata una casalinga: due denunce

Truffa del Bimby, denunciati due 45enni della provincia di Pescara scoperti dai carabinieri della stazione di Grottaminarda

I carabinieri di Grottaminarda scoprono la truffa del Bimby. I militari hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria due 45enni della provincia di Pescara, ritenuti responsabili di truffa. A cadere nella loro trappola una giovane casalinga che, in cerca di un buon affare, veniva attratta dal prezzo oltremodo conveniente di un robot da cucina di ultima generazione, in vendita su un noto sito di annunci on-line.

Truffa del Bimby, due denunciati

Ignara del raggiro in cui sarebbe incappata, non esitava a contattare l’inserzionista, anche per avere maggiori chiarimenti e per ridurre al minimo il dubbio che potesse trattarsi di una truffa. Venivano così fornite dettagliate spiegazioni che conquistavano la fiducia dell’acquirente, la quale non esitava a “bloccare l’affare” versando poco più di 200 euro di acconto mediante ricarica su carta prepagata.

La denuncia

Ma, ricevuto il denaro, il fittizio venditore si rendeva irreperibile sui contatti forniti. Le indagini condotte dai Carabinieri hanno consentito di risalire all’identità dei presunti responsabili che, alla luce delle evidenze emerse, sono stati denunciati in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Articoli correlati

Back to top button