Cronaca

Tentato suicidio ad Avellino, 26enne lotta tra la vita e la morte

Tentato suicidio ad Avellino. L.Z. 26enne residente a Rione Mazzini, ieri pomeriggio si è gettato dal ponte delle Ferriere, tristemente noto come “ponte dei suicidi”.

Tentato suicidio ad Avellino, 26enne lotta tra la vita e la morte

Tentato suicidio ad Avellino, il 26enne che ieri si è gettato dal ponte delle Ferriere è vivo, ma lotta tra la vita e la morte al reparto di rianimazione dell’ospedale Moscati di Avellino.

La ricostruzione

In base a quanto raccontato dai familiari, interrogati dai Carabinieri per comprendere i motivi del folle gesto, il 26enne prima di buttarsi dal ponte avrebbe mandato un messaggio alla madre, anticipandole le sue intenzioni.

Da qui l’allarme e l’imediato intervento die soccorsi sul ponte.

Il 26enne ha fatto un volo di dieci metri circa, e le operazioni dei Vigili del Fuoco per il recupero sono state estremamente difficoltose.
Ignare, al momento, le ragioni che hanno portato il 26enne al tentato suicidio.

I precedenti del “ponte dei suicidi”

Quello di ieri, non è il primo tentativo di suicidio avvenuto sul ponte delle Ferriere. In virtù di questi precedenti, lungo il percorso del ponte, sono state posizionate delle grate che ne hanno alzato a due metri circa il limite da superare per accedere dall’altra parte.
Ma, evidentemente, non è un deterrente sufficiente.
Nel marzo del 2013, un 47enne si uccise nello stesso posto mentre, nel 2015, fu la volta di un 27enne.

Il picco nei giorni delle feste

Le cronache dei giorni di festa, purtroppo, sono piene di episodi analoghi, e anche l’Irpinia non è esente da queste terribili statistiche.

In provincia di Avellino gli ultimi episodi analoghi, a Cervinara e Grottaminarda.

Articoli correlati

Back to top button