Cronaca

Tentato furto ad Avellino, scoperto il covo della banda delle ville

AVELLINO. Durante la notte,  gli agenti della Sezione Volanti di Avellino, coordinati dal vice questore Elio Iannuzzi, sono intervenuti a seguito dell’allarme per un tentato furto a Contrada Sant’Eustacchio. Al momento dell’arrivo dei poliziotti, i ladri – almeno tre – si sono dileguati nelle campagne circostanti all’abitazione presa di mira, nelle vicinanze della stazione di servizio “Irpinia-Ovest” dell’A16. Stesso scenario della notte del 15 gennaio. Questa volta però, subito dopo la fuga dei malviventi, i poliziotti sono riusciti ad individuare il covo dove i ladri depositavano la refurtiva dopo i colpi. Attirati da una rete recisa nelle campagne a ridosso della zona Pennini, gli agenti hanno rintracciato un casolare dismesso dove, dopo l’irruzione, venivano rinvenuti oggetti di valore come gioielli, monili, tablet e televisori: bottino dei furti perpetrati in zona negli ultimi giorni. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino, i malviventi utilizzavo il covo come una sorta di officina dove riuscivano a scassinare le cassaforti prelevate poco prima nelle abitazioni, agendo indisturbati. Strategica posizione, quella del casolare situato nelle vicinanze dell’autostrada, via di fuga eccellente per i malviventi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button