Curiosità

Tecnologia, il 2018 anno per i robot per i single e per i viaggi

Lo avevamo visto in Fantozzi alla riscossa: il cervellone elettronico capace di trovare il partner ideale. Con risvolti più seri e senza la patina di tristezza dell’agenzia matrimoniale della pellicola in parola, è ciò che si prospetta per il prossimo futuro delle agenzie di incontri: la tecnologia finalizzata alla ricerca del “grande amore”.

Analisi di archivi informatici contenenti caterve di dati (big data per chi è addentrato) permetterà davvero di trovare il partner ideale. Ovviamente ci saranno anche chatbot, utili a gestire le richieste in tempo reale senza che vi sia un terminalista. Ultimo ma non ultimi i wearable, sensori che si indossano e consentono di gestire i biofeedback, cioè il riscontro “biologico”: ad esempio il battito del cuore.

A metterlo in evidenza è un noto portale di incontri.
I progressi informatici garantiscono un connubio ai club per single e agenzie di viaggio, così da fornire un servizio sempre più completo e personalizzato all’utenza.

Il fondatore del noto sito di incontri, Giuseppe Gambardella, spiega che la sfida sia garantire l’approccio con terminali in grado di «comprendere il significato del linguaggio umano» e «che siano in grado di considerare e valutare in tempo reale il contesto della conversazione per garantire un dialogo rilevante».

Gambardella ha introdotto in Italia i viaggi e le crociere di gruppo per single ed è proprio in questo ambito che ha riscontrato l’evoluzione delle abitudini dei consumatori. «Se una volta pianificare una vacanza implicava l’obbligo di uscire di casa per andare in agenzia, oggi questo è impensabile: la maggior parte delle transazioni – spiega –  avvengono sulla rete e, sempre più spesso, via smartphone». Non a torto: mobile commerce nell’ambito del turismo è cresciuto del 68% in Italia.

La vera innovazione, tuttavia, non è il commercio tramite smartphone ma lo sviluppo di un’intelligenza artificiale “superiore”: una tecnologia capace di conversare, comprendere con l’essere umano. Nell’ambito dei servizi per single la disponibilità di computer che eseguano attività che prima richiedevano l’intelligenza umana cambierà le regole del gioco.

Tuttavia, il vero amore non conosce algoritmi: segue il cuore e l’istinto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button