Cronaca

Taurasi, «amministrazione boicotta l’installazione delle “panchine rosse”»

TAURASI. «L’Amministrazione Comunale di Taurasi ha deciso di boicottare la richiesta dell’Associazione “Cosmo Radio Taurasi” inconsapevole di offendere, ancora una volta, le donne vittime della stupidità degli uomini». Così la lettera della nota associazione sul mancato riscontro del sindaco all’installazione delle panchine rosse donate da Radio Taurasi alla città.
Andiamo con ordine.

 

Panchine rosse

 

Le panchine rosse non servono a niente, sono semplicemente un simbolo. Tutti comprendono che hanno l’unico merito di essere elemento celebrativo di una rinnovata sensibilità che poggia lo sguardo sulla violenza di genere – da sempre inosservata – ma che nulla possono sulla soluzione di quanto ne è alla base.

Tuttavia l’assenza di un simbolo di tale portata è una ferita nel buon senso civico di una comunità. Certo, se ne potrebbe tollerare l’assenza ma sarebbe indegno se qualche politico di turno si schierasse addirittura contro ad una iniziativa di grande valore sociale come l’istallazione delle panchine rosse.

 

“Rumoroso ed eclatante silenzio”

 

Una simile aberrazione sarebbe avvenuta, purtroppo, in Irpinia. Nello specifico a Taurasi. L’associazione Cosmo Radio Taurasi è da sempre impegnata nel sociale e aveva protocollato richiesta al Comune per poter donare alla comunità il simbolo universale della lotta alla violenza di genere. Stando a quanto riporta il quotidiano Ottopagine, però, con un silenzio omissivo l’amministrazione di Tommaso Cozzolino avrebbe preferito che la cittadinanza rimanesse priva di quel segno di civiltà condiviso nel mondo intero.

Un gesto di ostracismo, stando a quanto riferito dal quotidiano, che poi riporta la lettera aperta dell’associazione in cui non sono risparmiati particolari e alla quale appartengono i virgolettati. La richiesta di installare una «panchina fornita dall’associazione» era ben chiara: all’ente comune sarebbe costato solo la cortesia di una risposta. Tutto sarebbe stato a spese degli associati di Cosmo Radio Taurasi.

Tuttavia, se la giunta comunale ha preferito spegnere l’attenzione sul femminicidio e la violenza di genere, così non potrà fare con la nota emittente, espressione ed omonima dell’associazione, che continuerà il suo impegno nonostante le gravi mancanze dell’amministrazione comunale e la “latitanza” dell’assessore alle Pari Opportunità che non ha prestato attenzione al «percorso di sensibilizzazione e di informazione lanciato dagli Stati Generali delle Donne».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto