Cronaca

Suicidio a Mirabella Eclano, operaio 46enne si toglie la vita in un capannone

Suicidio a Mirabella Eclano, operaio 46enne si toglie la vita in un capannone: la tragedia si è consumata nel giorno della festa patronale di Calore

Suicidio a Mirabella Eclano, operaio 46enne si toglie la vita in un capannone: la tragedia si è consumata nel giorno della festa patronale di Calore in onore della Madonna del Carmine. L’uomo è stato ritrovato esanime in un capannone agricolo vicino all’abitazione di Piano dei Greci, lungo via Nazionale.

Suicidio a Mirabella Eclano, morto operaio

Al momento non si conoscono i motivi del gesto estremo. L’operaio, sposato e padre, si è tolto la vita utilizzando un cappio. Come riporta Il Mattino, sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia eclanese intervenuti sul posto. La moglie della vittima è stata ascoltata, così come i parenti stretti.

Le dichiarazioni del sindaco

“Stavo in consiglio comunale quando ho ricevuto una telefonata che mi annunciava la bruttissima notizia. Ancora non ci credo, non mi pare vero. Siamo stati per anni vicini di casa. Lui poi è stato un mio sostenitore. È un dramma che ha sconvolto tutti qui a Mirabella perché tutti lo conoscevano per la sua affabilità, la sua gentilezza”,  ha dichiarato il sindaco, Giancarlo Ruggiero.

Articoli correlati

Back to top button