Cronaca

Sturno: denunciato titolare di un’azienda agricola per violazioni urbanistiche

Sequestrati immobili per 400mila euro, sanzioni anche per panificazione abusiva

Sturno, titolare di un’azienda agricola denunciato per abusivismo edilizio: l’uomo è stato ritenuto responsabile di esecuzione di lavori in totale assenza di permesso di costruire e autorizzazione sismica.

Sturno: titolare di un’azienda agricola denunciato per abusivismo edilizio

I Carabinieri della Stazione Forestale di Mirabella Eclano hanno denunciato il titolare di un’azienda agricola di Sturno. All’esito dell’attività, eseguita congiuntamente ai colleghi delle Stazioni Forestale di Ariano Irpino e Castel Baronia nonché a personale dell’ASL di Avellino e dell’Ufficio Tecnico Comunale, è stata accertato l’abusivo esercizio commerciale di panificazione: all’interno della struttura erano presenti attrezzature tipiche da forni, 40 chili di pane, 15 chili di farina.

Attività pubblicizzata sul web

L’attività commerciale aveva un’apposita insegna ed era persino pubblicizzata su internet. L’accesso ispettivo all’azienda ha permesso nel contempo di constatare la presenza di sette manufatti privi di autorizzazioni edilizie e autorizzazione/deposito sismico.

Immobili sequestrati

Oltre al deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, i Carabinieri hanno proceduto al sequestro degli immobili abusivi (il cui valore può essere stimato in 400mila euro) e ad elevare sanzioni amministrative (per un importo complessivo di circa 14mila euro) per l’esercizio abusivo di attività commerciale, la conservazione di prodotti fitosanitari in locali inidonei e perché il certificato per l’acquisto e detenzione di fitosanitari era scaduto di validità.

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button