Sport e immigrazione: Il cuore dell’Africa batte a Pratola Serra

Presto su Rai3 uno speciale sull’A.S. Serra 2007 e sul progetto di integrazione che si sta portando avanti coinvolgendo nell’associazione sportiva i migranti, ospiti presso i Centri di Accoglienza del territorio

PRATOLA SERRA. Lo sport pratolano si conferma esempio di civiltà ed integrazione: è questa l’altra faccia dell’immigrazione. Ieri pomeriggio ha fatto visita a Pratola Serra una troupe di Rai 3. Realizzerà uno speciale sull’A.S. Serra 2007, la squadra di calcio nata undici anni fa nella frazione Serra di Pratola, e sul progetto di integrazione che si sta portando avanti coinvolgendo nell’associazione sportiva i migranti che sono ospiti presso i Centri di Accoglienza del territorio.

Il cuore dell’Africa batte anche nell’A.S. Serra 2007

Un bel progetto che sta seguendo l’Amministrazione Comunale nella persona del consigliere Angelo Capone, presidente dell’A.S. Serra, aiutato dal mister Pasquale Masucci.

La squadra, che milita in terza categoria, è formata da ben 13 ragazzi africani, che insieme ai compagni di squadra inseguono il sogno del calcio. L’immigrazione ha tanti aspetti e l’inclusione è certamente quello più degno di nota: lo sport è strumento di avvicinamento, conoscenza reciproca, dialogo e partecipazione. In una società sempre più multiculturale e multietnica, il principio dell’accoglienza si manifesta proprio nell’accettare le diversità etniche e nel confrontarsi con esse.

Dopo una visita in Comune, la troupe di Rai 3 si è recata presso il Centro di Prima Accoglienza di Pratola Serra per conoscere i ragazzi africani e, successivamente, sul campo sportivo per seguirne l’allenamento.

Lo speciale andrà in onda durante la trasmissione “Mezzogiorno Italia” di sabato 28 aprile 2018, alle ore 13:25.

TAG