Cronaca

Dramma in Campania, Pio muore a soli 33 anni. Aveva sconfitto il Covid ed attendeva il trapianto

Il giovane era in attesa di un duplice trapianto al fegato e al rene

Lutto a Sperone, la comunità piange la scomparsa di Pio Stefanelli. Il 33enne è deceduto a seguito di un peggioramento del quadro clinico nella mattinata di ieri al Policlinico San Martino di Genova. Il giovane era in attesa di un duplice trapianto al fegato e al rene. Fatale una nuova insufficienza della funzionalità epatica. In passato aveva sconfitto il Covid.

Lutto a Sperone, morto Pio Stefanelli

Pio lavorava presso una Rsa in Irpinia, ma era conosciuto per il suo ininterrotto impegno nel mondo del sociale. A Sperone tutte le manifestazioni culturali registravano il suo coinvolgimento.

Come riporta “Il Mattino“, Pio, ultimamente, era riuscito a superare anche l’incubo del Covid. Le lacrime dall’ospedale Moscati di Avellino, a dicembre, fecero il giro del web. In quella circostanza, ansioso per le sue precarie condizioni di salute, cercava di opporsi al congedo dopo alcune settimane di degenza. In quell’occasione la sua storia commosse tutti.

Il cordoglio del sindaco

Il cordoglio del sindaco Alaia: “Pio era una vera risorsa per il paese – afferma commosso il sindaco Marco Santo Alaia – sono rimasto sempre sorpreso dalla sua voglia di combattere nella vita. Nonostante le tante avversità Pio è riuscito a raggiungere traguardi importanti come la laurea, e ad inserirsi con successo nel mondo del lavoro.

Il suo impegno nelle varie iniziative del paese era lodevole. Perdiamo un valido punto di riferimento. Un vuoto difficile da colmare. Sicuramente quando le condizioni lo permetteranno saranno organizzate delle iniziative in suo ricordo. In questo momento tutta la comunità si unisce al dolore della famiglia”.

Fonte: Il Mattino


Articoli correlati

Back to top button