Cronaca

Solimena, la preside mette sigilli alla bocca dei genitori

AVELLINO. Secca, diretta ma cordiale. La preside della scuola media Solimena, Amalia Carbone, invita i genitori dei suoi alunni (e indirettamente la stampa, a ben vedere) a non parlare prima che tutto sia chiarito. Se nella giornata di ieri sono bastate sei ore di sopralluogo per tenere col fiato sospeso la popolazione studentesca, oggi la “clausola aperta” lasciata da Carbone nella sua comunicazione può avere dubbio senso e lasciar temere il peggio. Infatti, se ieri non sono stati apposti i sigilli al Solimena, la preside preclude gli incontri coi genitori finchè, come si legge nella sua nota, «io stessa non saprò cosa fare». Domani l’attende un incontro col provveditore per avere una chiara idea dei fatti.
La scuola funzionerà regolarmente, spiega, ma lascia interdetti l’inciso con cui la dirigente specifica che così sarà finchè «la Procura non mi notificherà. Sarete informati di tutto in tempo reale».
E conclude coi suoi “sigilli”: «Evitiamo di parlare a vuoto».

 

Potrebbe interessarti anche l’aggiornamento:

 

[Esclusiva] Solimena, futuro incerto ma segnato

Articoli correlati

Back to top button